L’Ottavo, Capitolo – CapaRezza

15 03 2011

Informazioni sul testo:

  • Artista ed interprete: Michele Salvemini (in arte CapaRezza);
  • Album: Il Sogno Eretico;
  • Anno di pubblicazione: 2011;
  • Genere: Rap;
  • Premi vinti: nessuno;
  • Sito ufficiale dell’artista: http://www.caparezza.com/.

Il testo

L’OTTAVO, CAPITOLO

Cosa non ho fatto in vita mia, ballare?
Compare, invitami a ballare

Se arriva un P.R. nel camerino, gli spacco il cranio e gli porto via il palmare

Sudi come in hammam perchè quando parlo ti paio un hooligan
Sì, violento, perchè così fan tutti,
già, sii violento così tutti fan

Un migliaio nella sala mi aspetta,
mi metto il saio come in una strana setta,
Salgo su, grido “Su, su”
tutti saltano come specchietti in una strada stretta.

“CapaRezza, non cambiare posizione”
Chi? Quando? Cosa? Come?
Me lo ricordo, proferiva il mio nome, mo me lo ritrovo a preferire il mio clone

Mi dirado, mi deridi,
ti fidi, diffidi,
mi tratti, ritratti,
mi reciti, mi recidi
ero convinto, mo sono contrito
L’ottavo capitolo,
l’ottavo, capitolo
ero convinto, mo sono contrito
L’ottavo capitolo,
lottavo, capitolo

Tranquillo, sono contrito, non con tritolo,
faccio la conta ma me ne frego se non ti trovo,
trovo, trovo me singolare
come la terza persona del verbo fare al passato remoto.

Come Giuda, rinnego e ti mollo,
senza Giuda cosa porteresti al collo?

La sinistra mi da assillo politico,
la destra mi torna buono quando me lo scrollo.

E con questo tocco il fondo di verità:
amo gli autori, detesto le autorità.

Dici che ho una gran testa, sì, ma io sono una gran testa di ca…
Dica! Guardi che so’ pazzo
Io ce l’ho con tutti, ma mai col Jackson

Chissà perché mi sento un sommelier nel senso che penso di reggerlo un fiasco

Mi dirado, mi deridi,
ti fidi, diffidi,
mi tratti, ritratti,
mi reciti, mi recidi
ero convinto, mo sono contrito
L’ottavo capitolo,
l’ottavo, capitolo
ero convinto, mo sono contrito
L’ottavo capitolo,
l’ottavo, capitolo

Qui si mette male
“Preparati al peggio”
Me le vuoi suonare?
“Preparati, arpeggio”
Vuoi lasciarmi un segno?
“Preparati al seggio”
Mi vuoi al buio?
“Preparati, albeggia”

Amo ‘sta landa, non tramando, ma tramandandola,
devi credermi se ti dico che sto ammirandola.

Parlo a vanvera,
di me non ha un buon ricordo nemmeno Pico Della Mirandola.

Io mi guadagno da vivere con l’intuito,
pagami, quando accuso non sono gratuito

Nel mio romanzo fantasy sono un druido,
ecco perché poi quando scrivo vado fluido.

Nella mia vita in discesa tipo scivoli
urto spigoli dopo aver bevuto slivovitz.

Mi sbattevo per farti capire i testi,
adesso, adesso me ne sbatto i testicoli

Mi dirado, mi deridi,
ti fidi, diffidi,
mi tratti, ritratti,
mi reciti, mi recidi
ero convinto, mo sono contrito
L’ottavo capitolo,
l’ottavo, capitolo
ero convinto, mo sono contrito
L’ottavo capitolo,
l’ottavo, capitolo.


Azioni

Information

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: