Francesco Renga – Mai

21 03 2014

Informazioni di base:

  • Artista: Francesco Renga;
  • Album: Tempo Reale;
  • Anno di pubblicazione: 2014;
  • Genere: pop.

Il testo:

Adesso scusami ma io mi fermo qui
non è più tempo di parole e gesti equivocabili
ci sorridiamo ma stiamo già morendo
restano in bilico su questo tavolo
ricordi e immagini che ci hanno trascinato fino a qui
in questa trappola che sembra amore.

Chi ti amerà dopo di me?
Chi scriverà parola “fine”? Noi due
Mai, mai, mai
mai, mai, mai.

Adesso guardami, mi riconosci così?
Sono lo stesso che sotto quella pioggia ti è venuto a prendere
la prima volta che siamo stati soli
soli come adesso.

Chi ti amerà dopo di me?
Chi scriverà parola “fine”? Noi due
Mai, mai, mai,
mai, mai, mai,
mai, mai, mai,
mai, mai, mai.

Chi ti amerà dopo di me?
Chi scriverà parola “fine”?
Chi ci sarà al tuo fianco?
Chi nel tuo pianto?
Adesso siamo solo noi.

Chi ti amerà dopo di me adesso che è la fine?
Noi due.
Mai, mai, mai,
mai, mai, mai,
mai, mai, mai,
mai, mai, mai,
mai, mai, mai,
mai, mai, mai.

Annunci




Francesco Renga – Dovrebbe Essere Così

21 03 2014

Informazioni di base:

  • Artista: Francesco Renga;
  • Album: Tempo Reale;
  • Anno di pubblicazione: 2014;
  • Genere: pop.

Il testo:

Siamo una coppia un po’ da telegiornale
Dove io guardo te che mi fai male
Alla ricerca di notizie da dare
o di qualche cosa di sensazionale

C’è una nuova scala di valori
tra il desiderio e l’ossessione
Tra chi lascia e si lascia andare
In questa estate
che non vuole finire

Sai che potremmo essere felici
Dovrebbe essere così
Che io ti guardo e tu mi baci
Dovrebbe essere così
così..così..

Ma in fondo c’è qualcosa di primordiale
In questa storia che non riesco a capire
Dove ognuno segue il suo rituale
Ogni volta finisce che ti vengo a cercare!

Questa è un’estate da dimenticare
Che ti illude e poi fa solo sudare
e non c’è niente che ritorna com’era
Se oggi è chiusa non si lascia usare

Sai che potemmo essere felici
Dovrebbe essere così
Che io ti guardo e tu mi baci
Sai che potremmo essere felici
Dovrebbe esse così
Che io ti guardo e tu mi baci
Dovrebbe essere così
Così..così..così

Sai che potremmo essere felici
Dovrebbe essere così
Che io ti guardo e tu mi baci
Dovrebbe essere così
Così..così..così.





Francesco Renga – Sì… Beh… Mah… Non So?!

21 03 2014

Informazioni di base:

  • Artista: Francesco Renga;
  • Album: Tempo Reale;
  • Anno di pubblicazione: 2014;
  • Genere: pop.

Il testo:

Ho trovato il sole,
dentro le parole.
Sì, beh, mah…non so?!
Che tanto quando tu sputi l’amore
sopra le parole
Sì, beh, mah…non so?!
Tu poi mi dici: “Basta, che passa una vita in mezzo alle parole tue”. E non dire: “Basta, che passa una vita in mezzo alle parole”.

Ma credimi è come su un’isola.
E’ talmente facile trovare qualcun’altro che non sia il riflesso di sé stesso.

Ho comprato il sole,
vendo le parole.
Sì, beh, mah…non so?!
Che tanto quando tu mi lecchi il cuore,
spalmi le parole.
Sì, beh, mah…non so?!
Tu poi mi dici “Basta, che passa una vita in mezzo alle parole tue”. E non mi dire “Basta, che passa una vita in mezzo alle parole”.

Ma credimi è come su un’isola.
E’ talmente facile trovare qualcun’altro che non sia il riflesso di sé stesso.

Credimi, sei tu come un’isola.
E’ talmente facile trovare qualcun’altro che non sia il riflesso di sé stesso.

Non posso dire quello che poi mi succede. Se il tempo passa e nessuno se ne ha fede.
In un deserto dove tutto sa di niente, le tue parole strisciano come un serpente.
Aspetto un morso come fossi un deficiente, il tuo veleno come acqua è nutriente.
L’unica cosa, allora, che saprei dire, è vero, passa una vita in mezzo alle parole, amore.

Credimi, (in un deserto dove tutto sa di niente) è come su un’isola (le tue parole strisciano come un serpente).
E’ talmente facile trovare qualcun’altro che non sia il riflesso di sé stesso.

Credimi, (non posso dire quello che poi mi succede) sei tu come un’isola (se il tempo passa e nessuno se ne ha fede).
E’ talmente facile trovare un mondo nuovo che non sia il riflesso di sé stesso.

L’unica cosa, allora, che saprei dire, è vero, passa una
una vita in mezzo alle parole, amore.





Francesco Renga – Almeno Un Po’

21 03 2014

Informazioni di base:

  • Artista: Francesco Renga;
  • Album: Tempo Reale;
  • Anno di pubblicazione: 2014;
  • Genere: pop.

Il testo:

Splende il cielo dentro l’acqua immobile
Ferma tutte le parole
Domandarsi cosa faccio qui
Riscoprirsi un po’ romantici

D’incontrarla è certo, no di conoscerla
Forte come invece lei non è
Si confida mentre piange un po’

Dice che da tempo più nessuno
L’accarezza con dolcezza
Dice che all’amore ci credeva
Lo sognava e lo faceva
Ora che rimane solo un po’
Di amarezza

Non avere forza per rispondere
Per paura di ferire
Non ho, non ho il tempo per spiegartelo
Chiudi solo gli occhi e vieni qui

Voglio solo darti una carezza
Con dolcezza sì
Con dolcezza
Voglio stringerti tra le mie braccia
Finché basta e
Finché possa
Farti cancellare almeno un po’ di amarezza

Voglio solo darti una carezza
Con dolcezza
Finché possa farti cancellare almeno un po’ di amarezza.





Francesco Renga – Era Una Vita Che Ti Stavo Aspettando

21 03 2014

Informazioni di base:

  • Artista: Francesco Renga;
  • Album: Tempo Reale;
  • Anno di pubblicazione: 2014;
  • Genere: pop.

Il testo:

Se fossi tu,
al posto mio
ad osservarti appena ti alzi e ti muovi
e con le mani ti accarezzi i capelli.
Se fossi tu
chissà se riusciresti,
ad indossare per un’ora i miei occhi
e fissarti finché non ti stanchi.
Ma quanto pesa l’anima?
Pochi grandi soltanto,
ma i più pesanti che un uomo ha.

Guardo il cielo sopra la città che sta morendo,
penso che forse non te l’ho mai detto,
ma era una vita che ti stavo aspettando.
Perché non solo sei bellissima,
ma la più bella del mondo.
Mentre ti guardo sognare io penso:
era una vita che ti stavo aspettando.

Stringimi adesso,
e se fossi tu l’unico rimedio
per non cadere dentro i soliti errori
che ogni volta non riusciamo a evitare
Ma quanto pesa quest’anima?
Pochi grandi soltanto,
ma i più pesanti che un uomo ha.

Guardo il cielo sopra la città che sta morendo,
penso che forse non te l’ho mai detto,
ma era una vita che ti stavo aspettando.
Perché non solo sei bellissima,
ma la più bella del mondo.
Mentre ti guardo sognare io penso:
era una vita che ti stavo aspettando.

Stringimi adesso,
stringimi adesso,
stringimi adesso.

Guardo il cielo sopra la città per cercare il paradiso
e poi lo trovo sopra il tuo viso
mentre ridi prendendomi in giro.
Sei fantastica che quando sei incazzata con il mondo,
mentre ti guardo sognare io penso:
era una vita che ti stavo aspettando.

Stringimi adesso.
Stringimi adesso.
Stringimi adesso.
Stringimi adesso.





Francesco Renga – In Equilibrio Senza Te

21 03 2014

Informazioni di base:

  • Artista: Francesco Renga;
  • Album: Tempo Reale;
  • Anno di pubblicazione: 2014;
  • Genere: pop.

Il testo:

Che uomo ero ieri oggi non lo so
e quel che dicevi forse era vero o no
ma è come all’incrocio a cui mancano segnali
io resto qui per un po’
ancora un po’
tu non sai quanto ho puntato su di noi
tu non sai quant’è difficile vivere
ma sto in equilibrio senza te
sopra il vuoto
senza scampo
contro il vento
e sto in equilibrio senza te
senza rete
senza voce
qui sospeso tra le domande e le risposte che non ho
come mi sento una tv senza canali
quello che penso che arriverà domani
io resto qui per un po’
ancora un po’
tu non sai quanto ho puntato su di noi
tu non sai quant’è difficile vivere
ma sto in equilibro senza te
sopra il vuoto
senza scampo
contro il vento
e sto in equilibrio senza te
senza rete
senza voce
qui sospeso tra le domande e le risposte che non ho
lo so che s’impara vivendo
anche adesso che non ci sei più
ma tu non sai quanto ci ho creduto in fondo ogni giorno un po’ di più
ma sto in equilibrio senza te
sopra il vuoto
senza scampo
contro il vento
e sto in equilibrio senza te
senza rete
senza voce
qui sospeso
e sto in equilibrio senza te
sopra il vuoto
senza scampo
contro il vento
e sto in equilibrio senza te
senza rete
senza voce
qui sospeso tra le domande e le risposte che non ho
che non ho.





Francesco Renga – Dimenticarmi Di Te

21 03 2014

Informazioni di base:

  • Artista: Francesco Renga;
  • Album: Tempo Reale;
  • Anno di pubblicazione: 2014;
  • Genere: pop.

Il testo:

Mi spoglierò di te come fossi un vestito
che non mi piace più..
non parlerò perchè tutto quello che dico
l’hai già detto tu.
E il silenzio accenderò un’altra sigaretta
per chiudermi la bocca.
Dimenticarmi di te
cancellare tutto
devo farlo adesso.
Dimenticarmi di te, per una volta forse una volta ora non è possibile.

uh no no na na na

Mi scorderò di te tra uno sguardo ed un invito
è inevitabile.

Ma ti respirerò tra le cose di sempre
ma è solo un attimo.

E cosa vuoi che sia resistere all’impatto e ricominciare tutto…

Dimenticarmi di te, cancellare tutto
devo farlo adesso

Dimenticarmi di te per una volta, forse una volta, ora non è possibile.

uh uh uh
na na na na

Mi spoglierò di te e mi scivoli addosso
e mi manchi anche adesso
che so…chi sei.

Dimenticarmi di te delle tue ragioni e dei nostri errori.

Dimenticarmi di te ed ogni volta ed ogni volta ricominciare a vivere.
Vivere…
Vivere…ancora vivere.